Barolo D.O.C.G.

Prapò

Comune: Serralunga d'Alba

Varietà: 100% Nebbiolo

Ettari: 2,40 ha

Il vigore

“Avendo la fortuna di degustare il Barolo in tutto il mondo ho imparato a conoscerne gli appassionati e per certo il purista del Nebbiolo lo riconosci perché raggiunge l’estasi quando nel bicchiere gli versi un vino di Serralunga.”
Federico Ceretto

Muovendo da Baudana verso il centro di Serralunga d’Alba può capitare di volgere lo sguardo ad oriente, ed è su questo versante che osserviamo i Prapò: questi ruotano intorno alla collina e per un lato guardano l’alta Langa. Noi calpestiamo questa terra sin dagli anni settanta e conosciamo bene quello che offre: il suolo è ricco ma l’esposizione è fresca e le uve maturano lentamente, un vantaggio nelle annate piovose, un’occasione in più in quelle calde.
Quello che arriva nel bicchiere non tradisce le aspettative ed ha il sapore di Serralunga: il naso è più scuro e polposo di quello che caratterizza i vini del versante occidentale della denominazione, ed è spaccato in due da nettissime sensazioni balsamiche, queste sollevano l’olfazione timbrandola in maniera sempre riconoscibile. In bocca la trama è sorprendente: il tannino riempie l’assaggio ma non lo corrompe, lo irrobustisce senza asciugarne la progressione. Ed è un piacere sorseggiarlo da giovane, se ben seguito a tavola, oppure aspettarne la maturità e divertirsi a sbrigliare la complessa matassa dell’evoluzione.