Langhe D.O.C. Bianco

Monsordo Bianco

Il Monsordo Bianco insieme al fratello gemello da uve rosse rende oggettiva la volontà, da parte della famiglia Ceretto, di indagare sulle varietà internazionali studiandone l’espressività e osservandone declinazioni e potenzialità. La voglia di raccontare una varietà, il Riesling, in relazione ad un terroir, quello delle colline più alte delle Langhe, che incide fortemente sul carattere dei vini che genera. Terreni calcarei, forti escursioni termiche: sono queste le condizioni che mettono a disposizione una materia prima unica.
Anche se il tratto è moderatamente continentale e tradisce piacevoli sfumature mediterranee, la vinificazione strizza l’occhio all’area di origine della varietà: la Germania. In bocca il vino è caratterizzato da un moderato residuo zuccherino, in grado di bilanciare la spiccata freschezza (le fermentazioni malolattiche non vengono svolte) e donare avvolgenza e complessità al sorso.